Sicuro di sapere tutto sulla pasta in questione? Ecco 3 cose che probabilmente non sai sui maccheroni.

Noi italiani siamo un tutt’uno con la nostra adorata pasta! Un’invenzione di cui non possiamo che andare fieri e che da sempre abbiamo inserito nella nostra dieta quotidiana. Di formati di pasta ne esistono davvero tantissimi tipi, da quelli più comuni a quelli “di nicchia”, che fanno parte delle cucine regionali. Oggi vogliamo parlarvi di uno dei formati di pasta secca più amati ed utilizzati. Col sugo, in bianco, pasticciati al forno… ecco 3 cose che non sai sui maccheroni!

1I maccheroni probabilmente non sono napoletani

Oggi si crede che i maccheroni siano stati inventati a Napoli, invece si hanno notizie certe che le prime “confezioni” di questa pasta siano arrivate prima in Sicilia e poi in Liguria. Attorno agli anni 1000, i Genovesi, grazie ai traffici con l’Oriente, detenevano quasi il monopolio nel commercio del grano nel Mediterraneo. Il nome “maccherone” compare per la prima volta su un documento scritto nel 1279, si trattava di un’inventario di beni appartenenti all’uomo d’arme genovese Ponzio Bastone: “barixella una plena de macharonis”.

Indietro