I pipistrelli? Alcuni degli animali più “odiati” da chi vive in città. Soprattutto d’estate, anche se adesso sempre meno, è facile vederli svolazzare sotto i lampioni. I pipistrelli, vittime di pregiudizi e superstizioni, sono degli animali notturni simpatici e interessanti, scientificamente parlando.

1I pipistrelli hanno gusti diversi per il cibo

 

Le abitudini alimentari dei pipistrelli variano da specie a specie. Infatti chi l’avrebbe mai detto che ci sono pipistrelli carnivori e pipistrelli “vegetariani”? Proprio così, hanno gusti diversi e mangiano un po’ di tutto: la maggior parte dei pipistrelli predilige gli insetti, mentre i Megachirotteri, di cui fanno parte le grosse specie dei Paesi tropicali, si nutrono di frutta e verdura di vario tipo. Poi esistono le specie carnivore, altre che non disdegnano il polline dei fiori e altre ancora (i Noctilio, detti pipistrelli pescatori) che si nutrono di pesciolini. Però se nel nostro immaginario associamo i vampiri ai pipistrelli un motivo c’è: esistono infatti i Desmodontidi, ovvero i celebri “pipistrelli vampiro” che attraverso denti affilati incidono la pelle della vittima (piccoli animali ma anche bestiame) e ne succhiano il sangue.

Indietro