Curiosità

Sushi: 3 cose che (forse) non sai sulla celebre pietanza giapponese

Published

on

Ecco 3 cose che forse non sai sul sushi

Gli estimatori del sushi, il celebre piatto di origine giapponese, diventano sempre di più. Tutti almeno una volta nella vita lo abbiamo provato, e molti di noi ne sono diventati praticamente dipendenti. Ma siamo sicuri di sapere proprio tutto sul sushi? Ecco 3 cose basilari da conoscere assolutamente!

Sushi non significa pesce

Nonostante in molti siano convinti che la parola “sushi” significhi “pesce”, in realtà non è affatto così. Con il termine Sushi in Giappone ci si riferisce al riso che è stato condito e trattato con zucchero, sale e aceto. Il pesce crudo viene spesso utilizzato nel sushi, ma l’elemento principale è sempre e rimane sempre il riso. Il pesce crudo, infatti, è il sashimi.
Inoltre il termine “sushi” viene usato in generale, mentre si usa “zushi” quando si parla di un tipo specifico di sushi, come ad esempio il maki-zushi, inari-zushi e altre varianti.

Non è facile prepararlo

Non è per nulla facile diventare sushi chef in Giappone. Infatti bisogna attuare un vero e proprio percorso di studi e praticare in cucina per un minimo di 2 anni, durante i quali si impara come tagliare il pesce in maniera chirurgica, come cuocere il riso che è considerata una vera arte. Insomma, i cuochi impiegano anni ed anni di lavoro prima di diventare esperti.

Il quindo gusto del sushi

Secondo i Giapponesi il sushi è caratterizzato da 5 gusti: Acidità, dolcezza, salinità, amarezza. E il quinto? Il “quinto sapore” fu identificato da uno scienziato giapponese circa un secolo fa, ed è definito come un carnoso, sapido, gusto soddisfacente.

Exit mobile version