Quest’anno la notte di San Lorenzo durerà molto di più, infatti oltre a poter ammirare le stelle cadenti il 10 agosto, grazie a speciali condizioni favorevoli, le stelle saranno visibili anche nei giorni seguenti al 10. Ma siamo sicuro di conoscere le Perseidi, comunemente chiamate “stelle cadenti”? Ecco 5 cose da sapere sulla notte di San Lorenzo.

1Il fenomeno della Notte di San Lorenzo

“Lo sciame delle Perseidi è originato dalla cometa Swift-Tuttle, scoperta nel 1862 –  spiega la guida del Virtual Telescope Project _ Il fenomeno si verifica proprio quando la Terra passa in prossimità dell’incrocio tra la sua orbita e quella della cometa in questione, tuffandosi così nella nube di polveri seminata da quest’ultima lungo il proprio percorso attorno al Sole. Questi grani di polvere penetrando a gran velocità nell’atmosfera terrestre, si incendiano, lasciando così nel cielo la caratteristica scia”. Insomma più che una caduta di stelle, sembrerebbe una “sbriciolata” di stella, ma era meno romantico il termine “stelle sbriciolate”, non trovate?

Indietro