La fuga di cervelli è un problema di cui l’Italia soffre da moltissimi anni. I talenti nostrani vanno a cercare fortuna fuori dal “Bel Paese” per far fruttare al massimo le proprie potenzialità. Ma nel momento in cui tornano a casa, che sia per qualche giorno o che sia definitivamente, hanno voglia di mangiare alcuni piatti della tradizione italiana. Scopriamo insieme di quali pietanze stiamo parlando.

4Tortellini in brodo

Anche questi provenienti dalla tradizione dell’Emilia Romagna, possono essere un cibo nostalgico per chi vive fuori. D’altronde a chi non è mai capitato di mangiare un piatto di tortellini affogati in un brodo cucinato con odori e carne bollita durante l’inverno?