Connect with us

Stile di Vita

20 cose che non dovresti assolutamente tenere in casa

Published

on

Calendario

Ognuno di noi possiede in casa degli oggetti che non utilizza da tempo e non è affatto un bene, per diverse ragioni. La prima è da ricercarsi nella salubrità dell'ambiente in cui viviamo ogni giorno: gli oggetti accumulano polvere e germi. In secondo luogo, facendone una questione quasi prettamente affettiva, conserviamo cose che magari ci ricordano un passato triste, sgradevole che, anche in maniera inconscia, influisce sull'umore. Infine, sappiate che per il feng shui, l'arte geometrica taoista, conservare oggetti o adornare la nostra abitazione con piante inanimate ostacola il passaggio di vibrazioni positive, pertanto la casa subisce influenze negative che si ripercorrono sulle nostre azioni quotidiane e sul nostro umore. Ecco dunque che per evitare tutto questo abbiamo realizzato un elenco di cose che proprio non dovreste tenere in casa.

COSMETICI SCADUTI: UN COVO DI GERMI E INFEZIONI

Ebbene sì, anche i cosmetici hanno una data di scadenza. Chi è del settore o chi semplicemente coltiva una passione per il make up sarà molto attenta alla qualità dei trucchi che utilizza. Viceversa, chi non ha una forte attitudine e utilizza poco frequentemente i cosmetici si ritrova a fare uso di materiali che possono generare infezioni e accumulano centinaia di germi. Dunque, anche se pigramente pensate di non doverlo fare, analizzate costantemente il beauty case: fatelo sia per voi stesse, sia per l'ambiente. A proposito di ambiente, sapete come si smaltiscono i cosmetici? Partiamo dal presupposto che non vanno mai e poi smaltiti nel lavandino o nel water, questo è da tenere a mente prima di iniziare qualsiasi tipo di operazione. In secondo luogo, vi invitiamo a leggere le informazioni contenute sui flaconi, ma tendenzialmente che siano liquidi o in polvere la maggior parte dei cosmetici non sono riciclabili, dunque vanno gettati nell'indifferenziata.

ORSACCHIOTTI DI PELUCHE: UNA MINACCIA PER IL CUORE, FONTE DI POLVERE E GERMI

Qui ci rivolgiamo soprattutto agli "accumulatori seriali": sappiate che conservare in casa peluche che non vengono spolverati con costanza può essere molto dannoso. I famigerati Teddy bear accumulano importanti quantità di polvere e germi, dunque soprattutto in presenza di bambini o soggetti allergici sarebbe preferibile eliminarli. Sussiste anche un'altra ragione per cui sarebbe decisamente importante gettare via gli orsetti di peluche: spesso sono legati a dei ricordi, anche molto dolorosi. Magari pensiamo che sia giusto tenerli per non offendere la memoria di chi ce li ha regalati, ma la nostra casa, quello che per consuetudine si dice essere il posto più sicuro sulla terra, dovrebbe evocare solo sensazioni positive. La nostalgia va bene, purché dispensi sorrisi; quella che va evitata è la tristezza. Se l'orsetto è legato alla vostra infanzia e guardarlo vi rende felici allora tenetelo con voi, ma se chi vi ha regalato il peluche vi ha anche spezzato il cuore, dovete allontanarne il ricordo. Non potrà farvi che bene!

FIORI FINTI: IL FENG SHUI DICE "ASSOLUTAMENTE NO!"

Chi non possiede il pollice verde storcerà il naso, ma i fiori artificiali sono una vera e propria minaccia per la casa, o almeno questo è quello che sostiene il feng shui. Certo, i fiori finti sono gestibili, non sfioriscono, non emanano cattivi odori e non richiedono una cura costante. Tuttavia, l'arte geometrica taoista insegna che proprio perché inanimati i fiori artificiali non sono in grado far fluire l'energia positiva, anzi, trattengono quella negativa. Potrà sembrare poco razionale, ma anche la casa necessita di good vibes e a quanto pare le piante sintetiche contribuiscono negativamente al passaggio delle energie favorevoli, quelle che regolano l'armonia di chi abita gli ambienti. Dunque non lasciatevi affascinare dalla praticità del fiore sempre verde, anzi impegnatevi perché le buone energie scorrano senza intoppi e proteggano la vostra casa.

MAI CONSERVARE TAZZE E STOVIGLIE ROTTE PER DUE RAGIONI + UNA

Che siate superstiziosi o meno, le stoviglie scheggiate o rotte non vanno né riparate, né conservate nei cassetti e vi spieghiamo perché. Le ragioni principali sono due: la prima è prettamente igienica, la seconda è meno pragmatica. Quanto al primo motivo dobbiamo sottolineare quanto sia davvero poco igienico utilizzare delle tazze e delle stoviglie tenute insieme dalla colla, per quanto pensiamo che la cosa non possa sortire effetti, in realtà è proprio così e gli effetti, di cui sopra, spesso si configurano in: contaminazioni, intossicazioni e infezioni. Nel secondo caso, invece, dobbiamo nuovamente chiamare in causa il feng shui: un oggetto non più integro favorisce il passaggio di energie negative, pertanto andrebbe smaltito e anche in tempi celeri. C'è in realtà un terzo motivo per cui non bisogna tenere in casa stoviglie e tazze rotte e ce lo fornisce il bon ton. Servire la cena a degli ospiti utilizzando un servizio scheggiato è quanto di più kitsch si possa fare: dunque, sconsigliatissimo.

PROFUMATORE PER AMBIENTI: UN VERO PERICOLO PER LA CASA

I profumatori per ambiente possiedono tante ottime qualità: rendono piacevole la permanenza in casa, restituiscono l'idea che gli ambienti siano sempre puliti e dopo aver cucinato rendono più semplice coprire gli odori troppo forti, che magari saturano l'aria e fanno sì che diventi irrespirabile - provate a pensare all'odore del salmone in padella!. Tuttavia, i profumatori non sono alleati della nostra salute. Che siano vaporizzatori o spray, contengono alcuni materiali che rendono l'aria pregna di sostanze nocive, tra cui: composti organici volatici, che possiamo sintetizzare con OV, Acetaldeide, polveri sottili - che già inaliamo ampiamente quando siamo fuori casa - e benzene. Sostanze che portare a difficoltà respiratorie e cardiache. Suggeriamo quindi di rinunciarvi e se proprio non potete, alternate periodi in cui utilizzate profumatori sintetici a periodi in cui vi servite di profumatori naturali, ve ne suggeriamo alcuni: lavanda, essenze di agrumi, bacche di vaniglia e pot pourri floreali.

Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21