Connect with us

Stile di Vita

Illuminante perfetto: punti chiave per uno sguardo luminoso

Published

on

illuminante perfetto

La chiave per un illuminante perfetto non è così facile ed immediata da scovare per chi non ha dimestichezza con il mondo del make-up, ma non è un'impresa impossibile. In campo beauty rinunciare all'illuminante non è contemplato, ma come si usa esattamente questo prodotto beauty? E a cosa serve? Prodotto di cosmetica, viene utilizzato soprattutto per rendere la pelle più luminosa, conferendo un aspetto fresco e radioso all'occorrenza. La vasta scelta presente sul mercato in termini di tonalità, formulazioni e finish rende complicata la scelta del prodotto perfetto. Ecco perché di seguito cercheremo di comprendere quali sono i punti chiave per scegliere l'illuminante giusto, così da restituire uno sguardo più ammaliante e brillante.

Conoscere la propria tonalità di pelle

In lingua inglese il termine tecnico utilizzato è highlighting, che fa riferimento ad una precisa tecnica di make-up che rende la pelle estremamente luminosa. Ma per scegliere il perfetto illuminante è necessario prima conoscere la propria tonalità di pelle. Come ogni prodotto di make-up, è necessario partire dalla propria base e comprendere quali sono le sfumature che accentuano la bellezza naturale e irradiano luminosità. Anche gli illuminanti, come gli altri prodotti beauty, sono disponibili in varie nuance andando dalle più calde alle più fredde. Scegliere il colore adatto, quindi, può fare la differenza alterandone il risultato. Ma come si può capire qual è la tonalità giusta? Per le pelli chiare, in genere gli illuminanti utilizzati sono quelli adatti ai sottotoni rosati o perlati. Per le pelli olivastre, si sceglierà una tonalità pesca o dorato che aggiungono calore e luminosità. Infine le pelli scure puntano ad una tonalità bronzo o dorato più intenso.

Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10