Connect with us

Stile di Vita

Illuminante perfetto: punti chiave per uno sguardo luminoso

Published

on

illuminante perfetto

La chiave per un illuminante perfetto non è così facile ed immediata da scovare per chi non ha dimestichezza con il mondo del make-up, ma non è un'impresa impossibile. In campo beauty rinunciare all'illuminante non è contemplato, ma come si usa esattamente questo prodotto beauty? E a cosa serve? Prodotto di cosmetica, viene utilizzato soprattutto per rendere la pelle più luminosa, conferendo un aspetto fresco e radioso all'occorrenza. La vasta scelta presente sul mercato in termini di tonalità, formulazioni e finish rende complicata la scelta del prodotto perfetto. Ecco perché di seguito cercheremo di comprendere quali sono i punti chiave per scegliere l'illuminante giusto, così da restituire uno sguardo più ammaliante e brillante.

Conoscere la propria tonalità di pelle

In lingua inglese il termine tecnico utilizzato è highlighting, che fa riferimento ad una precisa tecnica di make-up che rende la pelle estremamente luminosa. Ma per scegliere il perfetto illuminante è necessario prima conoscere la propria tonalità di pelle. Come ogni prodotto di make-up, è necessario partire dalla propria base e comprendere quali sono le sfumature che accentuano la bellezza naturale e irradiano luminosità. Anche gli illuminanti, come gli altri prodotti beauty, sono disponibili in varie nuance andando dalle più calde alle più fredde. Scegliere il colore adatto, quindi, può fare la differenza alterandone il risultato. Ma come si può capire qual è la tonalità giusta? Per le pelli chiare, in genere gli illuminanti utilizzati sono quelli adatti ai sottotoni rosati o perlati. Per le pelli olivastre, si sceglierà una tonalità pesca o dorato che aggiungono calore e luminosità. Infine le pelli scure puntano ad una tonalità bronzo o dorato più intenso.

Scegliere la giusta formula

illuminante perfetto
Crediti: Elements Envato - VelvetCommunity

Una volta compresa la tipologia di pelle, si passa alla scelta della formula giusta, altro passaggio fondamentale affinché l'illuminante svolga la propria funzione nel modo corretto. Questo prodotto, infatti, si presenta in genere con diverse formulazioni: polvere, gel, crema, liquido e anche versione stick (comoda da portare sempre con sé perché non richiede utilizzo di tool di bellezza). Non è necessario seguire una regola in questo caso, ma semplicemente il proprio gusto. Molto dipenderà in ogni caso anche dalla tipologia di pelle (i prodotti in polvere possono anche irritare le pelli più delicate) così come dall'effetto richiesto. Anche in questo caso vi suggeriamo di acquistare il prodotto che vi interessa prendendo in considerazione la tipologia della vostra pelle. Chi, ad esempio, dispone di una pelle grassa può contare sulle versioni in polvere perché forniscono un finish più duraturo. Chi invece ha una pelle secca può valutare soluzioni in crema o liquide, così da restituire un effetto più luminoso e che al tempo stesso idrati anche la pelle senza irritarla. Per qualsiasi dubbio, in fase di acquisto consultatevi con un esperto.

Considerare il finish

Anche il finish ha il suo perché e può influire sul risultato finale, per cui prestate attenzione a questo passaggio in fase di acquisto. Il finish può essere sottile, tendente al naturale, oppure più audace e brillante a seconda delle preferenze e delle occasioni. Ad esempio: per contesti quotidiani, da inserire nell'eventuale routine, vorrete puntare su un finish naturale, più satinato. Per le occasioni speciali, invece, l'illuminante più audace e brillante potrebbe esaltare ancor di più il make-up e il look generico scelto per l'occasione. L'obiettivo di questo prodotto in ogni caso è esaltare, in modo più o meno evidente, il viso.

Applicazione strategica

illuminante perfetto
Crediti: Elements Envato - VelvetCommunity

Ma come si applica l'illuminante? Questo è un passaggio chiave, ma oltremodo semplice una volta stabilito su cosa puntare. In genere questa tecnica di make-up cerca di esaltare i punti più importanti del viso, a partire dallo sguardo. Scegliere dove agire è una delle chiavi fondamentali per un make-up di successo. Questo prodotto può essere utilizzato singolarmente o in combinazione con altri prodotti per il make-up. Per quanto riguarda lo sguardo, ad esempio, può ravvivare maggiormente l'ombretto scelto creando dei giochi di luce ed eventualmente distogliere l'attenzione dalle occhiaie più pronunciate. L'illuminante serve anche a coprire eventuali segni di stress e stanchezza, donando così un aspetto più fresco. Se applicato sugli occhi, aiuta a donare maggiore apertura e profondità allo sguardo. In genere si applica sull'angolo interno degli occhi.

Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10